L'Azienda

CCM è l’unica azienda in Italia che in trent’anni di ricerche e sperimentazioni è riuscita a brevettare un sistema unico nel suo settore denominato “N1BCM” (patent pendent anno 2005 concessione del brevetto 2009) capace di aumentare i margini di sicurezza, dimezzando i tempi di esecuzione.

Il nuovo sistema consiste nell’inserimento della sonda metal detector all’interno dell’asta di perforazione, agevolando la lettura progressiva durante la fase di trivellazione. Un sistema che elimina i fastidiosi step by step che si affrontano durante una normale bonifica profonda.

CCM opera con strumenti tecnologici avanzati per l’individuazione dei suddetti, utilizzando esclusivamente strumentazioni approvate dal Ministero della Difesa. Inoltre, l’azienda possiede una propria officina meccanica e di un campo prove, dove costruisce e testa su campo i prototipi.

Un’azienda altamente qualificata che vanta un’esperienza trentennale nel campo di tutto ciò che concerne:

  • Lavori di bonifica da ordigni esplosivi residuati bellici di ogni genere/tipo e sbancamenti;
  • Indagini Georadar per la ricerca e l’individuazione di servizi interrati;
  • Progettazione con Software specifici;
  • Assistenza all’iter burocratico presso l’Amministrazione Militare, Direzione Genio Militare sezione B.C.M. competente per territorio;
  • Trinciarbusti e quanto necessario per il completo espletamento dei lavori di bonifica;
  • Lavorazioni di scotico superficiale, fornitura e posa in opera di paletti e recinzioni;
  • Trivelle per l’infissione di pali di sostegno di pannelli solari; linee BT/MT
  • Ricognizione dei fondali marini;
  • Ricognizione Archeologica Preventiva e successivi scavi.

Contattaci per un preventivo

o semplicemente per richiedere maggiori informazioni su tutto quello che riguarda i servizi CCM.

Il sistema di documentazione spaziale

Il sistema di documentazione spaziale proposto è basato sui principi della fotogrammetria digitale e si avvale di strumenti e software in grado di rilevare e restituire, in poche ore, volumi e ingombri di cantieri anche molto estesi o morfologicamente complessi.

Recenti esperienze hanno dimostrato che il controllo reale di un cantiere permette di ottimizzare il progresso dei lavori in maniera sostanziale. La condivisione del dato spaziale è altrettanto importante, deve essere fatta in tempo reale e strutturata secondo una precisa gerarchia di accesso.

Specifiche

Il modello 3d georeferenziato (archivio di cantiere fruibile da remoto per l’ottimizzazione del lavoro):

  • Può essere misurato per calcoli di superficie e volume;
  • Può essere restituito nel formato pdf per essere fruito in tempo reale da qualsiasi computer anche senza software specifici;
  • È la base perfetta per anastilosi o proposte di variante progettuale;
  • L’archivio delle scansioni permette la creazione di una “memoria di cantiere” unica per qualità;
  • Ogni modello può essere percorso virtualmente in 3d permettendo il controllo reale anche a distanza;
  • Da ogni modello può essere ricavata una stampa in 3d o un plastico in resina.